MOTHER'S VISION

Videoinstallazione 

300 fogli bianchi montati su steli neri. Ogni foglio coglie un frammento della proiezione video, ogni foglio è un dettaglio dell'intera immagine, un flusso di forme e suoni che coinvolgono fisicamente lo spettatore. 

L'insieme compone una grande immagine/matrice, mai completa. L'opera invita a uno sguardo che sappia cogliere la relazione tra le cose, la trama sottile che le lega, la matrice unica da cui provengono.